La mia esperienza al “Fòra botéga”

forabotega_vicenza

Domenica 5 ottobre 2014, c’è stato “Fòra Botéga”: un evento per far conoscere alla città le lavorazioni degli artisti artigiani vicentini e per promuovere il temporary store dell’artigianato artistico di Viart che si trova in Piazza delle Erbe a Vicenza.

Una trentina di ditte fra restauratori e artigiani si sono riversate in Piazza dei Signori con i loro banchi da lavoro e i cittadini hanno potuto passeggiare fra chi martellava e chi sagomava devo dire con grande interesse.

Gli artigiani rappresentavano quasi tutte le categorie dell’artistico: dalla ceramica alla pelle, dal legno all’oreficeria.

A fianco a loro anche i restauratori e i decoratori.

La mia esperienza è stata bellissima, ho realizzato una catena in argento 925 e alcuni orecchini in parure che produco per Daniela Vettori. Ho cominciato dal taglio della fettuccia di argento, ho battuto i pezzi con il martello da orologiaio per poi passare alla sagomatura pezzo per pezzo.

L’ultima fase, quella della saldatura non ho potuto realizzarla in loco perché troppo pericolosa in quanto prevede l’utilizzo del fuoco.

Con mio stupore non si sono solo avvicinati bambini a curiosare e farmi domande ma anche parecchi adulti che non immaginavano che lavoro potesse esserci dietro a una catena d’argento lavorata a mano.

Numerose anche le persone che in passato lavoravano nel campo dell’oreficeria e che con nostalgia ricordavano l’utilizzo di alcuni attrezzi e gli anni del loro lavoro. Non a caso Vicenza era considerata allora, forse più di adesso, la Città dell’oro.

Nel pomeriggio ho incastonato una pietra labradorite blu in un pendente che avevo precedentemente preparato. Anche qui grande stupore ed interesse da parte dei passanti.

Nell’esposizione di alcuni miei gioielli ho collaborato con il giovane creativo Edoardo Maria Maggiolo abbinando i suoi abiti realizzati con materiali di recupero ( guardate che bello il particolare del cappotto e l’abito da sposa) con alcune spille e collane che ho creato per Daniela Vettori.

Ringrazio tutti quelli che sono passati a trovarmi e in particolare Viart (cioè Elena) , Confartigianato e la Camera di commercio che hanno reso possibile questa iniziativa. Da ripetere!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.